primo Archivi - sandwichtime
261
archive,category,category-primo,category-261,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

[vc_row row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern" css_animation=""][vc_column][vc_column_text]Due quaglie, 10 grammi di tartufo nero dei Sibillini, 1 gambo di sedano, 1 cipolla, 1 carota,  1 spicchio d’aglio, 1 scalogno, un mazzetto di odori  (alloro,salvia,rosmarino,) olio evo, sale e pepe, 300/320 grammi di chitarrine.   Disossate le quaglie per ricavarne la carne avendo cura di lasciare la pelle intera e tenendo da parte le coscette. Tritate il sedano, la cipolla e la carota. Preparate un fondo facendo rosolare le ossa con poco olio e gli odori tritati, salare e pepare e sfumate con un goccio di vino. Coprire con acqua fredda e far sobbollire per un’oretta eliminando le impurità che vengono in superficie. Intanto tritate al coltello la polpa delle quaglie e uno scalogno. In un tegame soffriggete uno spicchio d’aglio in camicia e lo scalogno tritato con olio evo, unite la carne tritata e il mazzetto di odori e fate rosolare. Bagnate con un goccio di vino e, quando è evaporato,  unite il fondo filtrato. Regolate di sale e pepe e fate cuocere a fuoco basso per circa mezz’ora. Nel frattempo coprite il fondo di una teglia con carta da forno,  disponetevi  la pelle e le coscette, salate leggermente e infornate a 180° per circa 15 minuti o fin quando saranno ben croccanti, poi tagliate la pelle a listarelle. Cuocete le chitarrine in abbondante acqua salata, scolatele e fatele saltare in padella con il ragù e il tartufo a scaglie. Impiattate decorando con le coscette croccanti, la pelle a listarelle e qualche scaglia di tartufo Buon Appetito![/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]...

[vc_row row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern" css_animation=""][vc_column][vc_column_text]250 gr di tagliatelle “Pasta di Aldo”, 300 gr di mazzancolle fresche, 2 carciofi tagliati a spicchi, n. 12 pomodorini pachino, 1 bicchiere di vino bianco, 1 ciuffetto di prezzemolo tritato, 1 scalogno, olio evo, sale e zucchero.   Per prima cosa preparate i pomodorini confit: tagliate a metà i pachino, conditeli con un pizzico di sale e di zucchero e metteteli in forno a 90° per circa due ore. Sgusciate le mazzancolle lasciandone 4 intere, sbollentate i carciofi in acqua leggermente salata mantenendoli croccanti. Tritate finemente lo scalogno e fatelo appassire in padella con un po’ d’olio, aggiungete le mazzancolle, bagnate con il vino bianco, fate evaporare ed unite i carciofi. Aggiustate di sale e pepe e unite il prezzemolo tritato. Lessate le tagliatelle al dente, scolatele e fatele saltare in in padella con la salsa. Servite guarnendo con i pomodori confit e le mazzancolle lasciate intere Buon Appetito![/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]...

[vc_row row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern" css_animation=""][vc_column][vc_column_text]300/320 gr di chitarrine al nero di seppia “ Pasta di Aldo”, 100 gr di calamari, 100 gr di panocchie,  100 gr di mazzancolle e 100 gr di triglie, aglio, cipolla, scalogno, prezzemolo tritato, un bicchiere di vino bianco, la buccia grattugiata di mezzo limone, sale, pepe, olio evo. Sgusciate le mazzancolle e le panocchie, sfilettate le triglie e fate rosolare tutti gli scarti con un po' d'olio e la cipolla tritata. Bagnate con metà del vino bianco, lasciatelo evaporare, poi coprite con acqua fredda e fate bollire per circa 20 minuti. Filtrate il liquido con un colino a maglie fitte. Tagliate i calamari a pezzetti e tritate al coltello gli altri pesci.  Tritate finemente l'aglio e lo scalogno e fateli rosolare in olio, unite i calamari e poco dopo tutto il resto.  Fate insaporire poi sfumate con il vino rimasto. Portate a cottura unendo un po’ del fumetto di pesce. Alla fine aggiungete il prezzemolo e regolate di sale e pepe. Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e fatela saltare in padella con il sugo. Disponete le chitarrine nei piatti,  spolverate di buccia di limone grattugiata, servite  e … BUON APPETITO![/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]...

[vc_row row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern" css_animation=""][vc_column][vc_column_text]800 gr piselli, 1 cipolla bianca, 150 gr patate pulite  e tagliate a cubetti, 1 polpo  di circa 500 gr (fresco o decongelato), 100 gr grissini torinesi  grattugiati,  20 gr semi di lino, olio evo, sale e pepe Lessate il polpo in acqua leggermente salata per circa 30/40 minuti, poi fatelo raffreddare nell'acqua di cottura. Preparate la vellutata facendo appassire la cipolla  affettata in olio, unite i piselli e le patate, coprite con acqua e salate leggermente. Fate bollire per circa 20/25 minuti  e poi frullate tutto con il minipimer. Scolate il polpo e tagliatelo a pezzi,  quindi fatelo rosolare per qualche minuto in una padella antiaderente ben calda con un goccio d'olio Preparate il crumble mescolando bene i grissini grattugiati con i semi di lino ed un goccio di olio, coprite il fondo di una teglia con un foglio di carta da forno, disponetevi il composto e fatelo asciugare in forno a 170° per 5/8 minuti circa: dovete ottenere una panatura croccante e profumata. Mettete un po' di vellutata nei piatti, sopra sistemate i pezzi di polpo arrostito e spolverateli con il crumble, decorando con un rametto di menta o timo fresco. Servite e … BUON APPETITO![/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]...

[vc_row row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern" css_animation=""][vc_column][vc_column_text]400 gr di paccheri, 200 gr di pancetta, 200 gr di zucchine, 1 bustina di zafferano, 1 cipolla piccola, olio evo e sale. Tagliate la pancetta in quattro fette sottili e a dadini il resto. Fate rosolare i dadini con l’olio e la cipolla tritata finemente, quindi unite le zucchine tagliate a rondelle sottili e lasciate cuocere per alcuni minuti poi aggiungete un pochino di acqua calda o, se lo avete, di brodo vegetale. Lessate  i paccheri, scolateli e fateli saltare in padella con la salsa aggiungendo lo zafferano. Rosolate in padella le 4 fettine di pancetta fin quando sono ben croccanti e disponetele sui piatti prima di servire. Buon Appetito.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]...

[vc_row row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern" css_animation=""][vc_column][vc_column_text]INGR: 600gr Gamberi freschi grandi, pasta fillo un pacchetto, semi di sesamo, 1uovo, 200gr misticanza, 100gr lamponi freschi, 100gr fragole fresche. Lavate e sgusciate i gamberi facendo attenzione a togliere bene le interiora che sono sul dorso dei gamberi, lasciando la testa e la coda, condite con sale e pepe e foderateli con la pasta, lasciando testa e code fuori. Spennellate con l'uovo battuto e spolverate con il sesamo. Cuocete in friggitrice o al forno a 180C° per 10 min circa. Preparate la misticanza con i lamponi e le fragole, tagliate a pezzettini, coditela con sale olio e limone e mettetela sul fondo del piatto dove servirete i gamberi adagiandoli sopra la misticanza. Guarnite a picare e servite accompagnando con un estratto ai frutti rossi e...

[vc_row row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern" css_animation=""][vc_column][vc_column_text]Ingredienti per 4 P: 800 gr di vongole, 80gr di pistacchi di Bronte, 400 gr di spaghetti medi, 1 scalogno, 1 aglio, rosmarino, olio evo. Lavate bene le vongole, fatele aprire in una pentola con un po di acqua, quando saranno aperte controllate che non ci sia la sabbia. Fate rosolare nell' olio lo scalogno e aglio tritato finemente, unite le vongole e bagnate con un goccio di vino bianco, fate evaporare ed aggiungete l' acqua delle vongole. Fate bollire per alcuni minuti aggiustando di sale. Tritate finemente i pistacchi e metteteli in una ciotola. Cuocete gli spaghetti e a metà cottura scolateli e metteteli in padella con le vongole. Saltate gli spaghetti fino a terminare la cottura unendo i pistacchi tritati. Servite guarnendo con un rametto di rosmarino e … Buon Appetito.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]...

[vc_row row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern" css_animation=""][vc_column][vc_column_text]Ingredienti per gli gnocchi: 1 kg di patate, 250/300 gr di farina di farro, 1 uovo, sale. Ingredienti per il ragù di verdure: 1 zucchina,1 melanzana, 1 filetto di peperone, 4/5 pomodorini, 3/4 fiori di zucca, basilico, prezzemolo tritato, cipolla,sedano, carota, olio evo, sale. Lavate e lessate le patate, schiacciatele con uno schiaccia patate, unite la farina di farro ed impastate aggiungendo l'uovo. Formate degli gnocchetti. Tagliate tutte le verdure a stick uguali e i pomodorini a spicchietti. Fate rosolare in tegame con olio evo la cipolla, il sedano e la carota. Tritate finemente, unite le verdure e fate cuocere a fuoco vivo. Quando le verdure saranno quasi cotte, unite i pomodorini ed abbassate il fuoco. Insaporite con sale, basilico e prezzemolo ed alla fine i fiori di zucca tritati. Lessate gli gnocchi e conditeli con la salsa ottenuta. Servite guarnendo con un fiore di zucca e ...